JAZZNOSTOP: Nero, bianco, arcobaleno

Un appuntamento per gli amanti del jazz e della musica da non perdere. Torna con la sua undicesima edizione, JAZZNOSTOP, storica rassegna musicologica del Comune di Fiesso d’Artico. Dal 28 marzo al 15 aprile quattro appuntamenti con quattro grandi musicologi che ci condurranno lungo affascinanti percorsi d’ascolto sul tema “NERO BIANCO ARCOBALENO: Quanti colori nel Jazz“, un itinerario musicale del tutto originale, in cui si alternano singolari tracce sonore e approfondimenti spesso inediti.

jazz no stop

Si parte con “IL GRIGIO DEL KANSAS E L’ARCOBALENO DI OZ – L’incredibile storia di Over the Rainbow”, incontro tenuto da Luca Bragalini, Docente ordinario di Storia e Analisi del Jazz presso il conservatorio de l’Aquila, il quale, traendo spunto dal suo ultimo libro, illustrerà la grande fortuna di una canzone, nata per il film “Il Mago di Oz” e sul punto di essere eliminata dai produttori, è stata invece capace di diventare uno standard assoluto, passando alla storia come «la più bella canzone del secolo», in cui il tono grigio delle iniziali immagini ispiratrici viene superato dai colori dell’arcobaleno. “Over the rainbow” è davvero in grado di far sognare ed è strabiliante come il Jazz si sia subito impadronito dei colori  insiti nella storia del Mago di Oz e tanti interpreti ne abbiano poi dipinto quadri nuovi e sempre diversi.

Martedì 1 aprile tocca a Marcello Piras, che ci illustrerà “TUTTI I COLORI DEL NERO – La varietà immensa delle musiche di discendenza africana”. Piras, uno dei più autorevoli studiosi italiani di jazz e musiche nere, ci aiuterà a immergerci nella storia della musica di origine africana, dalle sue radici fino alle sue diramazioni, di cui il jazz è il ramo più robusto. Una tradizione musicale iniziata da neri e continuata da bianchi o viceversa, o che si è incarnata in una specifica comunità meticcia.  La conversazione di Marcello Piras tenta di abbozzare un panorama di questo universo e collocare il jazz in una prospettiva in cui “musica nera” finalmente non significhi più un unico colore.

Enrico Merlin, musicista e storico della musica del ‘900, affronta martedì 8 aprile il tema dell’incontro nel jazz, “BLACK & WHITE, JAZZ & COLORS – Storie di incontri oltre i confini razziali”. Il Jazz è da sempre la musica dell’incontro e fin dalle sue origini il jazz si è nutrito dei linguaggi più diversi, dando vita a inedite soluzioni. Tra musica nera e bianca, tra musicisti neri e bianchi, andando oltre i confini razziali e raccontando lo sviluppo di esperienze musicali straordinarie, in cui la diversità diventa ancora una volta sinonimo di sperimentazione, contaminazioni e nuovi linguaggi da scoprire.

Ultimo appuntamento che chiude la rassegna è per il 15 aprile, con l’intervento di Claudio Sessa, per la prima volta presente a Jazznostop. “UN MONDO MULTICOLORE – L’infinita gamma cromatica del jazz” è un viaggio affascinante nel melting pot musicale statunitense del jazz, dove bloccarsi su una definizione fissa di musica afroamericana può rappresentare un rischio e uno stereotipo, dove sono vissuti fianco a fianco uomini e donne in grado di rappresentare etnicamente e musicalmente quasi ogni angolo del pianeta, dove tutti i colori si mescolano e si ridefiniscono in un caleidoscopio sempre alla ricerca di nuovi equilibri e di nuovi centri, essendo il jazz un fenomeno multicolore e policentrico.

JAZZNOSTOP è un’iniziativa culturale e musicale organizzata dal Comune di Fiesso d’Artico e ideata dalla Biblioteca Comunale Primo Maggio, in collaborazione con Veneto Jazz, con la partnership ufficiale di Radio3 Rai e il sostegno di Fondazione Riviera Miranese nell’ambito del progetto e coordinamento territoriale JJU, che riunisce le esperienze di JAMUBI JAZZ JAZZNOSTOP.

ATTENZIONE: L’ingresso è gratuito, ma è obbligatoria l’iscrizione entro venerdì 21 marzo a biblioteca@comune.fiessodartico.ve.it

JAZZNOSTOP
28 marzo -15 aprile
Fiesso d’Artico, marzo/aprile 2014
Palazzo Municipale, ore 20.45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...