Alla scoperta delle leggende di Sant’Antonio

Città di Padova/ Basilica del Santo

Città di Padova/ Basilica del Santo

Oggi vi raccontiamo le leggende di Sant’Antonio.

Sui miracoli e sui poteri del potentissimo Santo ci sono moltissime leggende. Basti ricordare le particolarissime reliquie che si conservano nella basilica che la città gli ha dedicato: il suo mento e i suoi capelli, ma soprattutto la sua lingua e le sue corde vocali, che sono rimaste incorrotte nei secoli. Secondo le leggende il 13 giugno 1231, sentendo di essere in punto di morte, chiese di essere portato da Camposampiero a Padova, ma durante il viaggio le sue condizioni peggiorarono. Nella nebbia della calura estiva il gruppetto si imbatté in una donna piangente, che teneva in braccio un bambino completamente nudo, abbandonato come se fosse morto. Il Santo prese in braccio il bambino, che si svegliò e gli sorrise. Antonio riconobbe nella donna la Vergine Maria, e rasserenato nello spirito morì in pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...