Un’antica leggenda veneziana

25-05

Oggi vi presentiamo la leggenda dell’isola di Sant’Elena.

La leggenda narra che la nave che trasportava da Costantinopoli le spoglie della santa andò ad arenarsi sulle secche vicino all’isola di Olivolo nella zona di S. Pietro di Castello.

Nonostante gli sforzi compiuti dall’equipaggio per disincagliare la nave, non ci fu verso di muoverla di un solo millimetro. Venne così deciso di scaricare nella vicina isola tutte le mercanzie, compresa l’urna contenente le spoglie della Santa, in modo da alleggerire il carico e facilitare le operazioni di liberazione.

In effetti, una volta alleggerita, la nave riprese a galleggiare, fu quindi portata fuori dalla secca e ricaricata con tutta la mercanzia, ma appena venne portata a bordo l’urna, la nave rimase di nuovo bloccata. Solo dopo aver riportato l’urna in isola, la nave riprese a navigare. Questo evento fu interpretato dai marinai come la volontà della Santa di rimanere in quell’isola, all’epoca disabitata.

E così fu: l’urna fu lasciata nell’isola e la nave riprese la sua navigazione.  E ancora oggi le spoglie della Santa sono nella chiesa a lei dedicata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...