La Gondola

15-06

Conoscevate la storia della Gondola?

Questa imbarcazione è sicuramente una delle maggiori attrazioni veneziane, nonché il simbolo della città.

La bellezza della gondola è dovuta alla linea sinuosa ed elegante per non parlare della sua unicità di costruzione:
si tratta di un’imbarcazione lunga 11 metri il cui peso può essere anche di 600 kg, frutto di una tecnica costruttiva così sublime da poter essere manovrata con leggerezza e facilità da una sola persona e con un solo remo.

La gondola ha subito varie trasformazioni nel corso dei secoli e la versione odierna è il risultato di un lungo processo di evoluzione e adattamento alle diverse esigenze dei naviganti e alle mutate caratteristiche dell’acqua.
L’aspetto dell’imbarcazione era ben diverso da quello conosciuto oggigiorno, ad eccezione del colore nero sullo scafo, caratteristica di tutte le imbarcazioni venete, dovuto all’uso della pece come impermeabilizzante.

La gondola di fine ‘400 era simile alle altre imbarcazioni lagunari e iniziò ad assumere caratteristiche diverse nei primi decenni del ‘500 quando diventò un mezzo destinato soprattutto al trasporto privato di persone di un certo rango.
Solo verso la fine del ‘600 si arrivò ad una forma simile a quella attuale fino a che nel ‘800 sorsero le sostanziali modifiche tecniche presenti ancora oggi, ovvero una pianta asimmetrica che ne accentua l’incurvatura e l’innalzamento della poppa per dare maggiore manovrabilità al gondoliere.
Fino a pochi decenni fa era posta al centro della gondola una cabina di legno amovibile, chiamata “felze”, che serviva da riparo ai passeggeri durante il periodo invernale; oggi però è in disuso in quanto, ostacolando la visibilità, appare poco adatta per il turista dal momento che oramai questa imbarcazione è diventata di esclusivo uso turistico.

Inizialmente ogni sorta di imbarcazione veniva costruita e riparata all’interno del cosidetto “squero”. Poi però la loro attività, pur rimanendo importante, venne limitata dalla costruzione dell’Arsenale dove si concentrò gran parte dell’attività cantieristica veneziana. Nel corso degli anni molti squeri sono scomparsi o sono stati trasformati a causa della notevole diminuzione dell’uso delle barche a remi. L’attività degli squeri ancora presenti in città è legata principalmente alla gondola.

La gondola è un’imbarcazione unica per le sue caratteristiche costruttive: è asimmetrica, con il lato sinistro più largo del destro di 24 cm, che la fa navigare sempre inclinata su un fianco. Ha il fondo piatto che le consente di superare anche fondali bassi. Per la sua costruzione sono utilizzati ben 8 diversi tipi di legno e sono 280 le parti che la compongono. I soli elementi in metallo sono il caratteristico “ferro” di prora e il “risso di poppa”.
La costruzione di una gondola può richiedere parecchi mesi e comporta circa ore lavorative.

Se decidete di recarvi a Venezia non potete perdere l’occasione di navigare su un’imbarcazione così elegante e romantica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...