Il Grand Tour e le origini del 3D: molto più di una semplice mostra

villa pisani.PNG

Il 16 aprile scorso è iniziata presso la maestosa Villa Pisani di Stra (VE) la mostra Il Grand Tour e le origini del 3D. Viaggio nella fotografia dell’800 che si protrarrà fino al 1 novembre 2016.
Non è la solita mostra ma un duplice viaggio: nel tempo, poiché ha luogo più di cento anni fa, tra il 1860 e il 1920, e nello spazio, attraverso l’Europa e il Mediterraneo, dai fiordi norvegesi alle piramidi dell’Antico Egitto, alla scoperta di un mondo che non esiste più, dove Istanbul si chiamava Costantinopoli e a Roma si poteva assistere alle esecuzioni capitali con ghigliottina. Ed è un viaggio straordinario, in 3D.

Munus presenta, al Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra (Venezia), una esposizione dedicata al Grand Tour, ovvero quell’incredibile, ormai mitologico, viaggio che i nostri avi intraprendevano, partendo da tutte le nazioni d’Europa, dalle grandi capitali, da Londra come da San Pietroburgo per ritrovare sè stessi nell’antico “Giardino dell’Impero”, la splendida accogliente Italia, da Venezia a Firenze, da Pisa a Roma, da Napoli a Palermo. Il Grand Tour conosceva e conservava altri luoghi monumentali della civiltà anche oltre il mare, in altre spiagge e città, come in Egitto all’ombra delle piramidi o in Palestina nelle memorie sante del Cristianesimo, fino a Istanbul già Costantinopoli, oppure in Grecia come in Spagna, per ritrovarsi poi nella città ancor oggi più visitata al mondo: Parigi.

Uno dei souvenir più ricercati quali memorie tangibili della grande esperienza del Grand Tour era costituito da fotografie, realizzate solitamente dai maggiori fotografi europei della seconda metà dell’Ottocento e dei primi due decenni del Novecento, quando possedere una macchina fotografica era un privilegio di pochi. In particolare, grande successo avevano presso i viaggiatori le fotografie stereoscopiche, una tecnica fotografica che trasmette un’illusione di tridimensionalità, analoga a quella generata dalla visione binoculare del sistema visivo umano, che può essere considerata la prima versione del 3D, in cui la doppia immagine, quasi gemellare, dei luoghi, dei monumenti e delle opere d’arte visitate, ottenuta con un apparecchio fotografico a due obbiettivi che riprendevano simultaneamente, consentiva, utilizzando un particolare visore a due lenti, un’unica visione tridimensionale di ogni immagine

La mostra Il Grand Tour e le origini del 3D. Viaggio nella fotografia dell’800 presenta quindi una ricca collezione di queste fotografie stereoscopiche che documentano gli itinerari del Gran Tour e i suoi luoghi più celebri e visitati che, poi, sono gli stessi del contemporaneo turismo mondiale e un video in 3D spettacolare, realizzato con le stereoscopie originali, che catapulterà il visitatore “dentro” al Vecchio Continente di oltre cento anni fa.

Potrete ammirare 300 fotografie originali, firmate dai più famosi fotografi dell’Ottocento e prodotte dalle maggiori ditte editrici fotografiche e non solo. La mostra presenta, infatti, anche alcune attrezzature originali: macchine fotografiche stereoscopiche e visori stereoscopici, dalle versioni pieghevoli “da viaggio”, a quelle “da tavolo” fino agli apparecchi più prestigiosi, “da terra”, che i più fortunati potevano esibire nelle loro abitazioni.

La mostra è curata dal Prof. Alberto Manodori Sagredo, è organizzata da Munus e dalla Direzione del Polo Museale del Veneto, in collaborazione con la Link Campus University, ed è patrocinata dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Venezia e dal Comune di Stra.

Per ulteriori informazioni non esitate a visitare i seguenti link http://bit.ly/1Xec9zJ  e http://bit.ly/1WffAX2

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...