Franco Fontana – Full Color

fontana 5

Full Color, la prima grande retrospettiva a Venezia dedicata al fotografo Franco Fontana. Dal 15 febbraio al 18 maggio 2014 presso Palazzo Franchetti, saranno in mostra oltre 130 fotografie che raccontano la sua lunghissima storia di fotografo internazionale.La mostra, promossa dall’’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, è curata da Denis Curti e prodotta da Civita Tre Venezie.

Paesaggi surreali, più veri del vero, dai colori brillanti e dalle proporzioni ingannevoli. Composizioni ritmate da linee e piani sovrapposti, geometrie costruite sulla luce. Sono queste le caratteristiche inequivocabili di Franco Fontana, modenese classe 1933, tra i primi fotografi in Italia a rendere il colore protagonista delle sue immagini, non come fatto accidentale, ma come attore.

fontana Continua a leggere

La Festa delle Marie

festa marie

Uno degli eventi tradizionali del Carnevale di Venezia è la Festa delle Marie. Con questo nome si indica una delle feste più antiche della città, risalente al 944, di cui quella di oggi è una divertente e pittoresca rievocazione.

Fin dai tempi più antichi a Venezia c’era l’usanza di benedire in Febbraio tutte le coppie in procinto di sposarsi. Il 31 gennaio tutte le promesse spose partivano in un corteo acqueo da San Pietro di Castello lungo il rio chiamato per questo motivo “Delle Vergini” per raggiungere i mariti che li attendevano a San Nicolò al Lido. Dopo la cerimonia religiosa collettiva, tutta la città si dedicava ai festeggiamenti e alla baldoria. Questo rituale, però, era conosciuto anche dai pirati, i quali nel 944 arrivarono a Venezia e rapirono le spose con la loro preziosa dote. Questo evento è noto come “Il ratto delle Donzelle”. La popolazione insorse e una spedizione veneziana riuscì a raggiungere i pirati in quello che poi sarà chiamato il Lido delle Donzelle e li sterminò, salvando così le giovani. Per ringraziare la Madonna della sua intercessione, venne istituita la Festa delle Marie.

festa marie 2 Continua a leggere

Con la Biennale all’Arsenale

biennale-di-venezia

In occasione del Carnevale dei ragazzi 2014, la Biennale di Venezia ha dato vita all’Iniziativa “Con la Biennale all’Arsenale“, un programma di visite guidate per tutto il periodo di Carnevale e anche oltre, per conoscere la storia dell’Arsenale e degli spazi in uso alla Biennale, dalle vicende dei siti monumentali, fino alle esposizioni e alle recenti opere di restauro e riqualificazione.

con la biennale all'arsenale

L’Arsenale è uno dei luoghi più importanti di Venezia: nelle sue officine e cantieri si costruivano le navi che costituivano la flotta della Serenissima ed era un simbolo della potenza a economica, politica e militare della città. Il primo nucleo risale agli inizi del 1200 e si sviluppa ai lati della Darsena Vecchia. All’inizio del Trecento si realizza il primo ampliamento con la costruzione della Darsena Nuova e, nel secolo successivo, l’Arsenale subisce ulteriori trasformazioni dovute alle crescenti esigenze navali e militari della Serenissima. Col passare del tempo l’Arsenale perde sempre più la propria importanza militare lasciando spazio alla componente mercantile. Tra il 1876 e il 1909 si assiste all’ultimo grande sviluppo con la realizzazione di nuove strutture tra la Darsena Nuova e la Nuovissima. Continua a leggere

Il Volo dell’Angelo

catron-venice-volo-angelo-venezia

Anche quest’anno il Carnevale di Venezia sarà teatro di uno degli eventi più amati: il Volo dell’Angelo o Volo della Colombina. La funambolica manifestazione ha luogo tradizionalmente la prima domenica di Carnevale, alle ore 12 in Piazza San Marco e segna l’inizio dei festeggiamenti.

Quest’anno il Volo dell’Angelo sarà domenica 23 febbraio 2014.

Ma qual è l’origine del Volo dell’Angelo? E quale storia si nasconde dietro a questa tradizione che risale all’epoca dell’antica Repubblica di Venezia?

catron-venice-carnevale-volo-angeloLe prime notizie che si hanno sulla manifestazione risalgono al 1500, quando, durante il Carnevale, uno spericolato acrobata turco riuscì, con il solo aiuto di un bilanciere, ad arrivare in cima al campanile di San Marco, camminando su una fune che partiva da una barca attraccata al molo della Piazza. Da lì, l’acrobata ridiscese fino alla balconata principale del Palazzo Ducale, dove omaggiò il Doge. L’impresa lasciò gli astanti meravigliati e il suo successo determinò che lo spettacolo, lo Svolo del Turco, fosse ripetuto ogni anno, come cerimonia ufficiale d’apertura del carnevale.

Dopo alcuni anni, anche diversi artigiani veneziani si cimentarono nell’impresa e il turco si trasformò in un “…uomo armato di ali…egli veniva legato a certi anelli infilzati su di una gomena…lo si faceva ascendere e calare con gran velocità e agevolezza come se adoperasse le sue ali…” diventando il Volo dell’Angelo. Chi si avventurava nell’acrobazia, al termine della discesa nel loggione di Palazzo Ducale, riceveva sempre dalle mani del Doge dei doni o delle somme in denaro. Continua a leggere

La Biennale di Venezia: 5. Carnevale Internazionale dei ragazzi

carnevale-2014-biennale

Il Carnevale, si sa, è una festa destinata a grandi e piccini. E il Carnevale di Venezia può essere l’occasione ideale per tutta la famiglia di divertirsi e godersi la città in festa.

Tra le varie opportunità per i ragazzi, vi è il progetto della Biennale di Venezia, arrivato alla quinta edizione del Carnevale Internazionale dei ragazzi. 

Intitolato “La casina dei biscotti“, il Carnevale dei ragazzi si terrà ai Giardini della Biennale (Padiglione centrale) dal 22 febbraio al 4 marzo 2014, tutti i giorni dalle 10 alle 18.

carnvale biennale ragazzi

Il ricco programma prevede undici giorni di divertimento e attività educative per bambini, ragazzi, adulti e famiglie. Definito attorno al tema della casina dei biscotti e delle architetture di fantasia, prevede quotidiani workshop creativi, multidisciplinari e multimediali, nonché numerose attività performative, musicali e sonore che ci accompagneranno in un vero e proprio ambiente fiabesco. Continua a leggere

Carnevale di Venezia 2014: il programma completo

carnevale-venezia-2014-catron

Dal 15 febbraio al 4 marzo a Venezia torna il Carnevale!

Il tema di quest’anno, ve ne abbiamo già parlato QUI, si intitola “La natura fantastica” e preannuncia un viaggio affascinante nel rapporto tra l’uomo e la natura, una storia straordinaria nel mondo dell’onirico e del fantastico, che conquisterà tutti con la sua magia.

Finalmente ecco il programma dettagliato della nuova edizione del Carnevale di Venezia. Continua a leggere

I dogi tornano a Venezia – La mostra a Palazzo Ducale

mostra-dogi-venezia-palazzo-ducale

Dal 26 gennaio al 30 giugno 2014, il Palazzo Ducale ospiterà la mostra “IL SERENISSIMO PRINCIPE. STORIA E STORIE DI DOGI E DOGARESSE“, un affascinante percorso sull’evoluzione storica e sul significato politico e istituzionale della figura del Doge.

La mostra verrà allestita negli spazi dell’Appartamento del Doge, rinnovati per l’occasione. La collezione di opere quali dipinti, statue, monete, miniature, stampe, disegni, codici – proveniente dal  Museo Correr, della Biblioteca e dei Gabinetti di disegni, stampe e numismatica – cercherà di raccontare questa figura simbolo di Venezia e le vicende storiche che ruotano attorno, un mondo terminato nel 1797 per assumere le connotazioni del mito.

Il percorso si apre con tre importanti raffigurazioni pittoriche del Leone di San Marco, di Jacobello del Fiore (1415), Donato Veneziano (1459) e Vittore Carpaccio (1516), che anticipano i ritratti dei dogi Francesco Foscari, Alvise Mocenigo e Leonardo Loredan, rispettivamente di Lazzaro Bastiani, Giovanni Bellini e ancora Carpaccio. In questi dipinti è bene evidente come la figura del doge fosse ormai una vera e propria icona del suo tempo. La serie dei dogi si chiude con il dipinto a Sebastiano Venier di Andrea Vicentino, ultima delle personalità che hanno fatto grande Venezia e reso possibile la realizzazione di un lungo periodo storico florido tanto nell’economia come nelle arti e nella cultura, culminato nella battaglia di Lepanto, ma mai dimenticato, i cui fasti sono ancora oggi visibili nella fisionomia stessa della città.

01-dogi Continua a leggere